Stampa
PDF
 

Autopsy Autopsy

Autopsy

Cast, Crew, Infos - Cinema

Titolo originale
The Autopsy of Jane Doe
Sceneggiatura
Ian B. Goldberg (alias Ian Goldberg), Richard Naing, Craig Harvey (consulenza medica e scientifica).
Interpreti
Brian Cox, Emile Hirsch, Olwen Catherine Kelly, Ophelia Lovibond, Michael McElhatton.
Anno
Durata
86

Difficile non rimanere affascinati da questo piccolo film, realizzato con budget contenuto ma interpretato e diretto in maniera più che interessante. E’ tutto girato in un obitorio privato gestito da due medici legali, padre e figlio, a cui viene affidato il compito di fare un’autopsia al cadavere di bellissima ragazza.

Il film è praticamente a tre personaggi: i due chirurghi e la ragazza distesa sul marmo del laboratorio. Ha un taglio da commedia teatrale, è perfetto nei primi 40 minuti per poi divenire fin troppo prevedibile anche nella costruzione degli effetti visivi, in quelli sonori e nel make up. La storia perde di interesse ma, per fortuna non cade nel trash o nel ridicolo, merito anche dell’attenzione e della bravura del regista norvegese André Øvredal, qui al suo primo film in inglese dopo un altro horror di buon livello - Trollhunter (2010) – e una mediocre opera prima - Future Murder (2000) – virato sul drammatico e con troppe scene di azione. L’esperto attore inglese Brian Cox è il cardine su cui gira tutto il film, lo statunitense Emile Hirsch non demerita quale figlio affezionato di un padre che vive nel dolore per la morte della moglie, la bella ventottenne irlandese Olwen Catherine Kelly interpreta con bravura la morta. A lei, oltre il disagio di recitare sempre nuda e su di un tavolaccio, le si è chiesto di sopportare lo scomodo e invasivo trucco creato anche con varie protesi che permettevano di vedere il suo corpo sempre più privo di organi. Peccato che il buon livello narrativo sia andato scemando dopo circa metà del film – dura poco più di 80 minuti – rischiando di annoiare con alcuni escamotage che lo portano al livello di troppi prodotti horror che devono spaventare in qualsiasi maniera per ottenere successo di pubblico. La psicologia dei personaggi sparisce e tutto diventa un po’ troppo fracassone – compreso alcuni effetti sonori – rischiando di fare dimenticare quanto di buono realizzato in precedenza. Un esperto medico legale gestisce con il figlio un obitorio in Virginia, negli Stati Uniti. Lo sceriffo gli chiede di indagare sul cadavere di una giovane sconosciuta ritrovato in un seminterrato a seguito di un doppio omicidio. Sembra un caso come tanti, ma nel corso dell’autopsia i due vengono man mano turbati da nuove, terrificanti scoperte. Il corpo della donna è perfettamente conservato all'esterno, ma all’interno è stato smembrato e rimangono segni di cicatrici e bruciature, come se fosse stata vittima di un orribile e misterioso rituale di tortura (le è stata anche strappata la lingua). Mentre padre e figlio cercano spiegazioni scientifiche plausibili a queste scoperte raccapriccianti, cose sempre più inspiegabili sembrano succedere nell’obitorio. Finale un po’ troppo di maniera.

Image Gallery

Autopsy
Autopsy
Autopsy

opinioni autore

 
Autopsy 2017-03-15 17:22:24 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
7.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    15 Marzo, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews