Stampa
PDF
 

Civiltà Perduta Civiltà Perduta

Civiltà Perduta

Cast, Crew, Infos - Cinema

Titolo originale
The Lost City of Z
Sceneggiatura
James Gray tratto dal libro Z. La città perduta di David Grann – Corbaccio Editore
Interpreti
Charlie Hunnam, Robert Pattinson, Sienna Miller, Tom Holland, Angus Macfadyen, Edward Ashley, Clive Francis, Ian McDiarmid, Franco Nero, Daniel Huttlestone, Bobby Smalldridge, Johann Myers, Michael Jenn, Frank Clem, Siennah Buck, John Sackville.
Nazionalità
Anno
Durata
141

Il flop al box office – è coinvolto finanziariamente anche Brad Pitt – è costato una trentina di milioni di dollari che è ben lontano da recuperare. Inizialmente, era stato scelto proprio lui come protagonista del film, ruolo che ha in seguito rifiutato rimanendo nel progetto con la sua Plan B Entertainment. Seconda scelta Benedict Cumberbatch, che ha dovuto abbandonare la produzione pochi giorni prima dell'inizio delle riprese a causa di problemi con altri lavori in cui era impegnato. Charlie Hunnam, attore inglese trentaseienne, ha accettato il ruolo e finalmente le riprese del film hanno potuto avere inizio.

Questo non è stato un buon inizio, ma il seguito è stato parimenti travagliato anche se il prodotto ha avuto l’onore di essere presentato fuori concorso alla Berlinale di quest’anno. Il film non è riuscito male ma è sicuramente troppo lungo, a tratti lento, spesso troppo legato al romanzo che ne è all’origine per riuscire ad avere una possibilità di essere veramente interessante. Charlie Hunnam ha molte esperienze televisive ed alcune cinematografiche con buoni registi ma in parti minori: è noto soprattutto per essere stato il re nel buon King Arthur: Il potere della spada (King Arthur: Legend of the Sword, 2017) di Guy Ritchie girato dopo questa commedia avventurosa ambientata nella prima metà del ‘900. Qui dimostra di avere la giusta grinta e di reggere il peso di un film in cui molto verte sul suo personaggio. Tra Brasile e Bolivia, con immagini geograficamente molto belle, si sviluppa una storia ben lontana da Indiana Jones di Steven Spielberg e più vicina per spirito a Fitzcarraldo (1982) di Werner Herzog. E’ una fiaba, il racconto di una lucida follia di un esploratore che crede in un qualche cosa che il mondo della scienza non riconosce come vera, addirittura la giudica impossibile. Il film tratta – in maniera soft - anche il tema delle classi sociali, nonché la difficoltà che alcuni individui hanno nell’adattarsi alla società, il tutto sullo sfondo dell’Impero coloniale britannico. Dirige e sceneggia James Gray, convincente quale difensore di un modo di fare cinema che non è più di moda, in cui la Natura è raccontata senza l’uso di effetti speciali e dove si vede sul volto degli interpreti lo sforzo di girare in zone disagiate. Il suo kolossal funziona visivamente, ma non sempre da un punto di vista narrativo. Bravi gli interpreti, anche se non tutti i personaggi hanno avuto la possibilità di essere raccontati come avrebbero meritato. L’esploratore britannico Percy Fawcett si avventura in Amazzonia, alla ricerca di un’antica civiltà, lo splendente regno di El Dorado, con lo scopo di fare una delle scoperte più importanti della storia. Dopo aver catturato l’attenzione di milioni di persone in tutto il mondo s’imbarca insieme al figlio, determinato a provare che quest’antica civiltà, da lui rinominata Z, esiste. Tuttavia la spedizione scompare nel nulla.

Image Gallery

Civiltà Perduta
Civiltà Perduta
Civiltà Perduta

opinioni autore

 
Civiltà Perduta 2017-06-25 08:37:51 Umberto Rossi
Giudizio complessivo 
 
7.0
Opinione inserita da Umberto Rossi    25 Giugno, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews